Chirurgo-Plastico-Estetico è un blog di approfondimento sulla medicina e la chirurgia estetica che raccoglie FAQ (frequently asked questions) sul mondo della chirurgia plastica, con le relative risposte. Se stai pensando di sottoporti ad un trattamento di medicina estetica o ad un intervento di chirurgia plastica ma hai dei dubbi o delle domande, consulta le varie sottosezioni del blog in cerca di una risposta utile oppure utilizza la funzione ricerca ed inserisci le parole chiave. Se la tua domanda non ha ancora una risposta puoi inviarla direttamente al blog cliccando qui. In breve uno specialista ti invierà una risposta tecnica personalizzata e precisa, espressa in termini non sofisticati e comprensibili a tutti. Le domande e le risposte più interessanti verranno pubblicate nel blog in forma anonima.

Buona consultazione!

In cosa consiste la biostimolazione e quando può essere fatta?

La biostimolazione è una tecnica che prevede l’inoculazione di piccole quantità di farmaci e principi anti-aging attraverso multiple micro iniezioni con aghi molto sottili. Il farmaco più utilizzato è l’acido ialuronico non cross-linkato e quindi in forma estremamente liquida. Talvolta possono essere associate anche vitamine anti ossidanti (vit. E) e principi omeopatici anti edemigeni (arnica, escina, etc..). La biostimolazione è un trattamento molto efficace sebbene abbia prevalentemente un’azione di prevenzione dei fenomeni di invecchiamento più che di trattamento. E’ auspicabile quindi iniziare i trattamenti intorno ai 30-35 anni. Nei casi in cui l’elasticità della cute del volto sia molto compromessa il trattamento non è indicato ed è più opportuno valutare altre tecniche di medicna estetica (filler, tossina botulinica, needling, resurfacing, etc..) o un intervento chirurgico (lifting cervicofaciale).

Share