Chirurgo-Plastico-Estetico è un blog di approfondimento sulla medicina e la chirurgia estetica che raccoglie FAQ (frequently asked questions) sul mondo della chirurgia plastica, con le relative risposte. Se stai pensando di sottoporti ad un trattamento di medicina estetica o ad un intervento di chirurgia plastica ma hai dei dubbi o delle domande, consulta le varie sottosezioni del blog in cerca di una risposta utile oppure utilizza la funzione ricerca ed inserisci le parole chiave. Se la tua domanda non ha ancora una risposta puoi inviarla direttamente al blog cliccando qui. In breve uno specialista ti invierà una risposta tecnica personalizzata e precisa, espressa in termini non sofisticati e comprensibili a tutti. Le domande e le risposte più interessanti verranno pubblicate nel blog in forma anonima.

Buona consultazione!

Salve, sono una ragazza di 17 anni e tra un paio di anni avrei il desiderio di rifarmi il naso. Mio padre però cicatrizza cheloidi ed ho il timore che questo possa accadere a me nel caso in cui l’operazione avesse come risultato una brutta cicatrizzazione, anche se il mio corpo fino ad ora non ha mai cicatrizzato male. Vorrei sapere se con questo tipo di operazione ci potrebbero essere rischi del genere. Grazie mille in anticipo.

Le cicatrici della rinoplastica sono occultate all’interno delle narici quindi il problema di avere una cicatrice visibile evidentemente non si pone. Tutto ciò vale per la così detta “tecnica chiusa” che è uno dei due possibili approcci chirurgici al naso che non prevede, appunto, cicatrici esterne. D’altro canto esiste anche la “tecnica aperta” (rinoplastica open) che porevede una incisione trasversale nella columella che è il ponte di pelle fra le narici. In linea teorica questa cicatrice esterna potrebbe essere visibile in caso di guarigione imperfetta. Tuttavia l’incidenza di brutte cicatrici nella columella è statisticamente molto rara. Si può quindi stare tranquilli in ogni caso!

Share