Chirurgo-Plastico-Estetico è un blog di approfondimento sulla medicina e la chirurgia estetica che raccoglie FAQ (frequently asked questions) sul mondo della chirurgia plastica, con le relative risposte. Se stai pensando di sottoporti ad un trattamento di medicina estetica o ad un intervento di chirurgia plastica ma hai dei dubbi o delle domande, consulta le varie sottosezioni del blog in cerca di una risposta utile oppure utilizza la funzione ricerca ed inserisci le parole chiave. Se la tua domanda non ha ancora una risposta puoi inviarla direttamente al blog cliccando qui. In breve uno specialista ti invierà una risposta tecnica personalizzata e precisa, espressa in termini non sofisticati e comprensibili a tutti. Le domande e le risposte più interessanti verranno pubblicate nel blog in forma anonima.

Buona consultazione!

Ho 46 anni, da qualche mese lavoro tanto tempo al computer e gli occhi sono molto più affaticati mi risveglio la mattina con occhi gonfi e con occhiaie scurissime. Scompariranno o per via dell’età ormai rimarranno?

Se c’è un costante problema di occhi gonfi la prima cosa che è necessario fare è un semplice dosaggio degli ormoni tiroidei FT3, FT4 e TSH (è un banale esame del sangue) per escludere che ci possa essere una condizione di ipertiroidismo alla base, caso che prevederebbe una terapia farmacologica specifica. In secondo luogo è bene accertarsi che il problema estetico non dipenda da fattori psicosomatici e di stress momentanei come carenza di sonno, stati ansiosi cronici, alimentazione scorretta, carenza di vitamine, etc… In questo caso con qualche aggiustamento nello stile di vita si possono ottenere buoni risultati. Accertati questi punti è consigliabile sottoporsi ad una visita specialistica con un chirurgo plastico per stabilire se vi sia (e in che misura) eccesso o erniazione di tessuto adiposo peri orbitario (borse), caso che potrebbe beneficiare di un intervento di blefaroplastica. Per quanto riguarda la pelle scura è necessario capire se dipende da pigmentazione superficiale eccessiva (depositi di melanina) o da una alterata distribuzione dei capillari venosi. In questi casi può essere utile ricorrere a trattamenti migliorativi di medicina estetica.

Share