Chirurgo-Plastico-Estetico è un blog di approfondimento sulla medicina e la chirurgia estetica che raccoglie FAQ (frequently asked questions) sul mondo della chirurgia plastica, con le relative risposte. Se stai pensando di sottoporti ad un trattamento di medicina estetica o ad un intervento di chirurgia plastica ma hai dei dubbi o delle domande, consulta le varie sottosezioni del blog in cerca di una risposta utile oppure utilizza la funzione ricerca ed inserisci le parole chiave. Se la tua domanda non ha ancora una risposta puoi inviarla direttamente al blog cliccando qui. In breve uno specialista ti invierà una risposta tecnica personalizzata e precisa, espressa in termini non sofisticati e comprensibili a tutti. Le domande e le risposte più interessanti verranno pubblicate nel blog in forma anonima.

Buona consultazione!

Due settimane fa mi sono sottoposta ad una mastoplastica additiva. Partivo da un seno praticamente inesistente ed il chirurgo mi ha inserito una protesi da 255 cc anatomica interamente sottomuscolo. Purtroppo però non sono soddisfatta della forma. La parte superiore del seno è molto piena a differenza di quella inferiore, tanto da non avermi definito il solco sottomammario (che era inesistente già prima dell’ intervento). In più sembra che il capezzolo sia posizionato verso la parte bassa del seno. Posso sperare che col passare del tempo la protesi scenda più verso il basso dando più armonia alla forma del seno? È possibile che il chirurgo abbia sbagliato il posizionamento delle protesi?

Purtroppo non è facile dare un parere preciso senza una visita accurata. In termini generici si può comunque tranquillamente dire che dopo una mastoplastica additiva il seno ha all’inizio un aspetto un più pieno nella parte superiore. Le mammelle assumono una forma più naturale in un periodo che va dai 3 ai 6 mesi quindi a sole due settimane non si possono trarre conclusioni al 100%. Il posizionamento completamente retro muscolare accentua in modo particolare l’iniziale effetto “pieno in alto e vuoto in basso”, a differenza di altri alloggiamenti come quello retro ghiandolare o parzialmente retro muscolare (dual plane). Per rispondere quindi alla domanda, se le mammelle non mostrano miglioramenti nel tempo le due possibili ipotesi sono 1) una trazione verso l’alto delle protesi dovuta ad inopportuni movimenti svolti nelle prime settimane e/o non aver indossato reggiseni modellanti specifici; 2) un mal posizionamento chirurgico.

posizionamento protesi

Share