Chirurgo-Plastico-Estetico è un blog di approfondimento sulla medicina e la chirurgia estetica che raccoglie FAQ (frequently asked questions) sul mondo della chirurgia plastica, con le relative risposte. Se stai pensando di sottoporti ad un trattamento di medicina estetica o ad un intervento di chirurgia plastica ma hai dei dubbi o delle domande, consulta le varie sottosezioni del blog in cerca di una risposta utile oppure utilizza la funzione ricerca ed inserisci le parole chiave. Se la tua domanda non ha ancora una risposta puoi inviarla direttamente al blog cliccando qui. In breve uno specialista ti invierà una risposta tecnica personalizzata e precisa, espressa in termini non sofisticati e comprensibili a tutti. Le domande e le risposte più interessanti verranno pubblicate nel blog in forma anonima.

Buona consultazione!

Quanto frequenti sono le brutte cicatrici dopo lifting di braccia? Come possono essere trattate?

Le cicatrici ipertrofiche e i cheloidi sono molto frequenti dopo un lifting di braccia. Una stima verosimile dell’incidenza è il 40% dei casi. Ciò è principlamente dovuto ad una zona anatomica (l’interno del braccio) che assieme a poche altre (torace, regione interscapolare, etc..) è inspiegabilmente predisposta a sviluppare voluminose e visibili cicatrici dopo interventi chirurgici. Nonostante tutte le precauzioni che sipossono prendere, come eseguire suture accurate e trattare le cicatrici con massaggi, pomate specifiche (sameplast, kaloidon, dermatix, zeraderm, etc..) il lifting di braccia è sovente destinato a dare soddisfazione sul piano della forma e del tono del braccio ma più di qualche rammarico per l’aspetto delle cicatrici.

Per trattare le brutte cicatrici esito del lifting di braccia valgono le indicazioni già riportate in questo articolo.

cicatrice ipertrofica dopo lifting di braccia

cicatrice ipertrofica dopo lifting di braccia

Share