Chirurgo-Plastico-Estetico è un blog di approfondimento sulla medicina e la chirurgia estetica che raccoglie FAQ (frequently asked questions) sul mondo della chirurgia plastica, con le relative risposte. Se stai pensando di sottoporti ad un trattamento di medicina estetica o ad un intervento di chirurgia plastica ma hai dei dubbi o delle domande, consulta le varie sottosezioni del blog in cerca di una risposta utile oppure utilizza la funzione ricerca ed inserisci le parole chiave. Se la tua domanda non ha ancora una risposta puoi inviarla direttamente al blog cliccando qui. In breve uno specialista ti invierà una risposta tecnica personalizzata e precisa, espressa in termini non sofisticati e comprensibili a tutti. Le domande e le risposte più interessanti verranno pubblicate nel blog in forma anonima.

Buona consultazione!
Currently Browsing: Mastoplastica riduttiva

Ho ridotto il seno 6 mesi fa e ora sento che sta ricrescendo. E’ possibile?

In alcuni casi dopo una riduzione mammaria, il tessuto ghiandolare residuo, comunque presente, potrebbe ipertrofizzarsi nuovamente con ricrescita del seno. Ciò avviene di solito in risposta alla stimolazione ormonale. In altri casi, se non viene mantenuto un peso corporeo controllato, il grasso che compone la mammella (anch’esso sempre presente in qualche misura) potrebbe crescere. La cosa importante quindi dopo l’intervento di riduzione è mantenere un peso corporeo adeguato con una dieta appropriata e l’attività fisica e sottoporsi a controlli periodici dal proprio chirurgo. In alcuni rari...
read more

Quattro anni fa ho fatto un intervento di mastoplastica riduttiva andato bene. Un anno fa circa ho partorito ed il seno è ri aumentato di volume, riottenendo pressappoco il volume che avevo prima dell’intervento di riduzione. Posso sperare in una liposuzione o dovrei fare un secondo intervento?

In un caso come questo la liposcultura è assolutamente da evitare. Il grave rischio è quello di ottenere una modica riduzione del seno a costo di una grave perdita di consistenza e tono della mammella con “effetto cadente”. Le riduzioni del seno, per dare un risultato davvero piacevole, richiedono non solo la riduzione del contenuto della mammella (ghiandola e/o grasso) ma, soprattutto, la riduzione della pelle e il sollevamento del complesso areola capezzolo per dare un miglioramento anche e soprattutto a livello di forma e tono della mammella. Qualsiasi altra tecnica può dare risultati molto...
read more

Se ci si opera in una clinica privata, cosa bisogna osservare? Cosa non deve mancare nella sala operatoria? Cosa mi devo assicurare sia presente in caso di imprevisti/emergenze?

In Italia esiste una normativa molto rigorosa sulla concessione delle autorizzazioni alle strutture sanitarie private. Per quanto riguarda la chirurgia plastica (e non la medicina estetica) le strutture idonee minime sono classificate come Strutture Extra Ospedaliere di Chirurgia le quali hanno tutte le carte in regola in termini di strumentazioni, organizzazione e sicurezza per poter svolgere tutti gli interventi sia in anestesia locale che generale, in ricovero giornaliero. Queste strutture devono avere, tra le altre cose una convenzione con un ospedale pubblico nel caso in cui dovesse essere...
read more

Dopo l’intervento di riduzione del seno le mammelle possono ricrescere ancora?

La mastoplastica riduttiva consiste nella riduzione del volume mammario asportando sia tessuto ghiandolare che tessuto adiposo. La ghiandola mammaria residua...
read more

E’ mutuabile l’intervento per il rimpicciolimento del seno?

Si parla dell'eventuale mutuabilità dell'intervento di rimpicciolimento del seno tramite il quesito posto da un utente del sito dedicato alla chirurgia plastica viene affrontato dal Dott. Chirurgo Antonio Tambuscio.
read more