Chirurgo-Plastico-Estetico è un blog di approfondimento sulla medicina e la chirurgia estetica che raccoglie FAQ (frequently asked questions) sul mondo della chirurgia plastica, con le relative risposte. Se stai pensando di sottoporti ad un trattamento di medicina estetica o ad un intervento di chirurgia plastica ma hai dei dubbi o delle domande, consulta le varie sottosezioni del blog in cerca di una risposta utile oppure utilizza la funzione ricerca ed inserisci le parole chiave. Se la tua domanda non ha ancora una risposta puoi inviarla direttamente al blog cliccando qui. In breve uno specialista ti invierà una risposta tecnica personalizzata e precisa, espressa in termini non sofisticati e comprensibili a tutti. Le domande e le risposte più interessanti verranno pubblicate nel blog in forma anonima.

Buona consultazione!
Currently Browsing: Correzione di cicatrici

A 5 anni ho avuto un’ustione di 3 grado alle gambe e mi hanno fatto un innesto cutaneo. Volevo sapere se sugli innesti si pelle si possono fare tatuaggi o ci sono rischi/controindicazioni.

Le gravi ustioni di terzo grado non possono guarire da sole (a meno che non siano di estensione molto limitata) e pertanto è necessario sostituire la pelle completamente bruciata con dell’altra, prelevata in strati molto sottili da altre sedi (innesto cutaneo). I tempi di guarigione sono così piuttosto rapidi anche se ne residua una cicatrice piuttosto visibile. Queste cicatrici possono essere seguite e trattate con gli stessi metodi già spiegati in questo approfondimento. Tra le varie opzioni c’è anche quella del tatuaggio eseguito sia ai margini della cicatrice che anche al di sopra...
read more

Ho subito un intervento di gastrectomia che mi ha lasciato una cicatrice di 15 cm circa. In seguito questa è diventata cheloidea e sono state applicate creme al silicone e praticate infiltrazioni di cortisonici. Ora il cheloide è attenuato anche se persiste ma è sorto un ulteriore problema. La cicatrice in un punto è rientrata lasciando un buco. Volevo sapere a che cosa è dovuta questa introflessione (un’infiltrazione sbagliata?) e come si può sistemare.

La rientranza di cui parla è probabilmente dovuta ad una atrofia cutanea e sottocutanea causata dal cortisone iniettato. Purtroppo è una complicanza che può insorgere nel tentativo di ridurre i cheloidi. La situazione può essere migliorata con un autotrapianto di tessuto adiposo (lipofilling) nella zona depressa oppure con una correzione chirurgica.
read more

E’ possibile intervenire chirurgicamente o con peeling profondo su una cicatrice da trapianto di pelle alla coscia dx vecchia di 7 anni ed esiti di ustione 3°? Le cicatrici si presentano abbastanza piatte, ma ancora molto rosse ed antiestetiche.

Le cicatrici inveterate da ustione (vecchie di anni)  vengono più spesso trattate con la dermoabrasione, tecnica che generalmente da più opportunità di miglioramento. Il risultato che ci si può attendere è una riduzione dello spessore della cicatrice e una levigatura delle asperità. Per cicatrici piccole può essere più indicato ricorrere all’asportazione chirurgica, magari in più tempi o con l’utilizzo di un espansore cutaneo temporaneo. In altri casi ancora, di solito le mani, può essere più indicata l’asportazione completa della cicatrice e un reinnesto cutaneo. Dipende in...
read more

All’età di 2 anni e mezzo ho subito un intervento di peritonite d’emergenza e ho una cicatrice periombelicale di circa 10cm che spesso mi fa male. Potrei avere dei problemi nel caso in cui affrontassi una gravidanza? E’ necessario correggere la cicatrice prima? Dovrò rinunciare ad avere figli?

Direi che per una gravidanza non ci sono assolutamente problemi. I fastidi che lamenta...
read more

Dopo asportazione della tiroide e dei lifonondi del collo mi è rimasta una lunga cicatrice tra l’ipertrofica e il cheloide molto arrossata. Con il cerotto Resolve ho scarsi risultati. Cosa ne pensa dei cerotti in silicone o poliuretano? E della crioterapia per le cicatrici?

Diverse informazioni sulla gestione post chirurgica delle cicatrici le può trovare...
read more

Dopo falloplastica aumentativa con filler (iniezione di acido ialuronico nel pene) ho sviluppato un granuloma che ha richiesto l’asportazione chirurgica la chiusura con un innesto cutaneo che però è di colore più chiaro. Cosa si può fare per renderne più scuro il colore?

Il problema non è di semplice risoluzione. Sono da escludere gli autoabbronzanti che tendono a colorare..
read more

Ho subito l’asportazione di un neo alla spalla e si sta formando una cicatrice rossa e rilevata. E’ possibile correggerla?

Le cicatrici arrossate e rilevate sono dette cicatrici ipertrofiche. Nel caso in cui la cicatrice sia molto voluminosa e cresca abbastanza rapidamente si parla di cheloide. Se invece la cicatrice..
read more

Ho una brutta cicatrice da appendicectomia che in alcuni momenti mi da un forte senso di tensione. Può creare problemi durante una gravidanza?

Quel tipo di cicatrice non comporta assolutamente alcun problema per un’eventuale gravidanza. La sensazione di tensione è dovuta a delle aderenze che si sono create tra la pelle e le fasce muscolari profonde. Un eventuale gravidanza darebbe solo un po’ di tensione iniziale destinata comunque a ridursi nel tempo, soprattutto se si ha cura di applicare delle creme elasticizzanti (Rilastil).
read more

Ho una cicatrice da appendicectomia larga e infossata. E’ possibile eliminarla?

Non è possibile far scomparire completamente una cicatrice. Tuttavia le possibilità di miglioramento sono molteplici. In questo caso...
read more